Cardamomo

Cardamomo

Nome botanico: Elettaria cardamomum

Famiglia: Zingiberaceae (la stessa dello zenzero)

E' un'erba perenne presente soprattutto in India, Sri Lanka, Iran, Malesia. Dall'elettaria cardamonum si ricava il cardamomo verde. Cresce fino a 4 mertri di altezza con lunghe foglie verdi e fiori giallo viola da cui si originano capsule contenenti numerosi semi. La spezia da essi ricavata è largamente usata nella cucina medio-orientale, in quella cinese ma anche finlandese ed usato per il caffè alla turca e del tè iraniano. Noto fin dall'antichità veniva usato dagli egizi e dai greci per profumare l'alito, per la produzione di profumi ed anche dai romani per curare il mal di stomaco.

Olio essenziale estratto dai semi
Metodo di estrazione: distillazione a vapore (la canfora bianca è il risultato della prima estrazione poi filtrata)
Consistenza: Fluido
Colore: giallo pallido.
Nota: Testa
Intensità: Forte

Si sposa bene con: Arancia, Bergamotto, Cannella, Chiodi di garofano, Cumino, Legno di cedro, Rosa.

Note aromatiche: Dolciastro, speziato, balsamico.

In aromaterapia  si ritiene aiuti la digestione, allevi il mal di testa e lo stress.

 

ATTENZIONE Come tutti gli oli essenziali può essere irritante per pelli sensibili e non va mai utilizzato senza essere diluito. E' bene eseguire prove sull'epidermide (patch test) per verificare eventuali allergie. Interrompere l'uso in caso compaiano irritazioni. 

E' meglio non utilizzare oli essenziali in gravidanza, allattamento, in caso di problemi alla pressione e sui neonati. Non ingerire.

NB: Le Informazioni presenti sul sito sono a puro scopo didattico e non al fine di diagnosi, cura e prevenzione di alcuna malattia. Gli oli essenziali non sono un'alternativa alle cure mediche e vanno eventualmente utlizzati solo dietro stretto consiglio del proprio medico curante.

 

social position

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *